Perché scegliere Holm & Laue

Il nostro fondamento è la nostra esperienza combinata con la passione per l’allevamento dei vitelli.

Ciò che ci stimola è la ricerca di innovazione e il desiderio di migliorare costantemente.

Lo spirito di collaborazione è un prerequisito per il nostro successo.

Si sta impegnando per ottenere un allevamento di vitelli sano ed efficiente e desidera migliorare? Allora ci piacerebbe scambiare due chiacchiere con Lei.

Mi chiamo Hans Joachim Holm, partner e amministratore delegato di Holm & Laue.

La mia passione sono i vitelli. Vitelli sani, dalla nascita allo svezzamento dal latte!

Ecco perché da Holm & Laue ci concentriamo sui bisogni individuali e naturali di ogni vitello. Il risultato dei nostri sforzi: I Suoi vitelli crescono sani e forti.

Mi riempie d’orgoglio sentirci citati come esperti di vitelli e leader nella tecnologia. Ecco perché La invitiamo a sfruttare le nostre conoscenze per ottimizzare l’allevamento e l’alimentazione dei vitelli anche nella Sua fattoria. Il nostro obiettivo è supportarLa nella gestione delle prestazioni e della salute dei Suoi animali con l’aiuto di una tecnologia all’avanguardia. Inoltre, desideriamo darLe gli strumenti necessari per prendere decisioni aziendali basate su dati e cifre chiave.

5 motivi per cui dovrebbe lavorare con noi?

Apprezza lo spirito di cooperazione!

Insieme a Lei, noi e i nostri partner commerciali svilupperemo la soluzione di alimentazione o di stabulazione più adatta ai Suoi vitelli. Se la consulenza individuale e il servizio competente in loco sono importanti per Lei quanto lo sono per noi, siamo un’accoppiata vincente.

Cerca una soluzione individuale adatta a Lei!

Che stiate cercando una soluzione di risparmio di carico lavorativo per l’alimentazione con secchio e un taxi del latte farebbe al caso Suo; che siate interessati all’alimentazione automatica con l’abbeveratoio automatico o all’uso di latte intero pastorizzato: insieme troveremo la giusta soluzione. Promesso!

Desidera avere un concetto globale per il Suo allevamento di vitelli!

Oltre all’alimentazione dei vitelli, offriamo anche sistemi di stabulazione e soluzioni di allevamento per vitelli adatti a Lei. In un allevamento con un clima esterno sano e spaziosi capanni per vitelli, igloo e verande, i Suoi animali cresceranno sani. Perché oltre alla tecnologia di alimentazione, un sistema di allevamento ben studiato assicura il Suo successo nella stalla dei vitelli.

Vuole guidare la Sua fattoria verso il futuro!

“Ciò che si può misurare, si può anche gestire”.

La nostra tecnologia è intuitiva da utilizzare e Le mette comodamente a disposizione importanti cifre chiave su vari media. Gli strumenti di valutazione Le forniscono le basi per le Sue decisioni aziendali.

Per Lei qualità e affidabilità sono importanti!

Anche per noi! Perché dovrebbe poter contare quotidianamente sulla Sua tecnologia di alimentazione. Perciò diamo molta importanza alla qualità dei nostri prodotti. La loro longevità e l’enorme miglioramento dei Suoi risultati nell’allevamento dei vitelli La ripagheranno rapidamente dell’investimento. E qualora dovesse riscontrare un problema tecnico, i nostri partner di servizio troveranno immediatamente una soluzione. Può contarci.

Pietre miliari di Holm & Laue

1991Fondazione aziendale e sviluppo dei primi abbeveratoi automatici HL 2000 e HL 25
1994Suddivisione della quantità di bevanda all’abbeveratoio automatico in funzione del peso
1996Abbeveratoio automatico HL Joker
1998Igloo per ampie superfici per 15 vitelli
2000L’abbeveratoio automatico H&L 100 è il primo a fornire 4 stazioni
2002Idea di stabulazione con clima esterno IglooSystem
2004IglooVeranda, il primo recinto mobile per vitelli
2005Presentazione del taxi del latte
2006La funzione di pastorizzazione completa le opzioni del taxi del latte
2009Cooperazione con Calf-Tel e sviluppo del giardino per vitelli e della veranda MultiMax
2010Cooperazione con ColoQuick e presentazione del primo concetto olistico per il colostro
2011Aggiunta del recinto FlexyFence al capanno Calf-Tel
2013Introduzione del primo programma di gestione CalfGuide basato sul web
2015Presentazione dell’HygieneStation per l’H&L 100
2016Taxi del latte 4.0 con SmartMix e Smart-ID
2016TwinHutch: primo abbeveratoio per mini gruppi di 2-3 vitelli
2018Cooperazione con Calf-Star e presentazione del DoubleJug
2019Introduzione dell’innovativo abbeveratoio automatico CalfExpert
2020Sviluppo del ConceptBarn
2021Il sistema di bilancia WeightControl completa la gamma di prodotti
2021Sensore Brix-TS per determinare l’esatto contenuto di sostanza secca nel CalfExpert

Barche a vela, ping-pong e porte della cantina troppo piccole

I primi anni di Holm & Laue - del Prof. Hans-Joachim Laue

Prof. Dott. Hans-Joachim Laue

La fondazione dell’azienda risale al 1991. All'epoca ero professore all'Università di Scienze Applicate di Kiel. Lo studente Achim Holm venne a trovarmi nel mio ufficio nel giugno 1991 e stava cercando un argomento per la sua tesi di diploma. Ho avuto l'idea che la crescita dei vitelli potesse essere una variabile di controllo per la fornitura di latte. Insieme abbiamo poi pensato alla soluzione tecnica di una bilancia che misura il peso corporeo dei vitelli durante la bevuta.

Grazie al mio hobby, la costruzione di barche, avevo un'officina molto ben attrezzata nel mio seminterrato. Lì abbiamo costruito, o meglio “abbozzato” il primo abbeveratoio automatico.

Il distributore automatico funzionava senza elettricità! Era composto da tre vasi. In uno c'era il latte, nel secondo l'acqua. Sopra questi due contenitori erano appesi due corpi di spostamento. Un terzo contenitore portava direttamente alla tettarella per l'abbeveraggio dei vitelli. Davanti alla tettarella è stato montato un piatto a molla su cui i vitelli salivano quando bevevano. Quando un vitello saliva sul piatto, il corpo di spostamento sopra il primo vaso spingeva il latte nel terzo vaso. La tecnica implicava che venissero somministrate solo piccole porzioni, il che limitava il consumo di latte. Ora, quando un vitello con un peso corporeo maggiore saliva sul piatto, l'acqua veniva portata nel terzo vaso oltre al latte, perché il secondo corpo di spostamento spingeva anche nel secondo "vaso dell'acqua". Di conseguenza, i vitelli più pesanti ricevevano latte più magro.

Durante lo sviluppo, incontravamo spesso problemi e vicoli ciechi. Ma quando eravamo bloccati, giocavamo una partita a ping-pong nella stanza accanto fino a quando non venivano fuori nuove idee.

Nel maggio 1992, l'abbeveratoio automatico è stato utilizzato per la prima volta per una tesi di diploma. Il lavoro ha confrontato un gruppo ad libitum e un gruppo di diluizione. I risultati sono stati molto positivi, poiché il consumo è stato inferiore di circa il 30%, mentre gli aumenti sono stati quasi gli stessi.

Tuttavia, abbiamo poi avuto un'esperienza chiave decisiva: Durante una visita alla stalla di prova, la studentessa ha riferito che le dispiaceva non sapere quale vitello avesse bevuto e quale no. E poi ci fu chiaro: Avevamo raggiunto l'obiettivo di risparmio, ma non avevamo nessun controllo degli animali! Ancora sulla via del ritorno dalla fattoria all'officina del seminterrato, questa prima macchina era stata messa da parte!

Così siamo tornati al lavoro e abbiamo progettato il successivo abbeveratoio automatico con riconoscimento. Ma poi arrivò il prossimo ostacolo: L'abbiamo costruito così grande e così pesante che in linea di principio funzionava, ma non passava dalla porta della cantina! E questa macchina non è stata praticamente mai utilizzata.

Con il successivo abbeveratoio, siamo passati all'elettronica. Una postazione doppia con latte da un contenitore con riconoscimento degli animali e misurazione della quantità di latte. Questa volta con un design più leggero fatto di calotte in plastica, ispirato dalla costruzione di barche.

Nell'autunno 1992, Achim Holm ha potuto finalmente scrivere la sua tesi di diploma con il tema "Comportamento e sviluppo dei vitelli a un abbeveratoio automatico assistito da computer con misurazione integrata del peso degli animali”.

In quel momento, Achim Holm si è trovato di fronte a una decisione importante: Accettare una buona offerta di lavoro con una grande azienda dopo la laurea o osare e intraprendere la strada con me verso un lavoro autonomo rischioso? Il 4 maggio 1992 abbiamo fondato ufficialmente la società Holm & Laue.

Con l'aiuto di un prestito della mia famiglia, nel 1993 abbiamo potuto realizzare i primi lavori di costruzione di uffici e di un'officina nell'ex fattoria lattiera della famiglia Holm, nella vecchia stalla dei vitelli. Abbiamo anche ricevuto una grande sovvenzione finanziaria dal Ministero dell'Economia, ma naturalmente non era sufficiente.

A quel tempo, non pensavamo nemmeno di vendere il nostro distributore automatico. Volevamo semplicemente risolvere il problema dell’alimentazione dei vitelli a seconda del peso con un abbeveratoio automatico.

L'abbeveratoio automatico successivo consisteva in un'unità di miscelazione che conteneva e mescolava oltre 100 kg di latte in polvere. Due vitelli potevano bere contemporaneamente in una doppia postazione, il che era allora una caratteristica unica.

Il 26 febbraio 1994 abbiamo inaugurato la nostra nuova sede a Moorweg e ci siamo presentati per la prima volta alla fiera NORLA nel maggio 1994. All’inizio abbiamo scioccato i potenziali clienti, perché non intendevamo vendere loro nulla, bensì stavamo solo cercando aziende per sperimentare. È stato un periodo folle, perché non tutto è andato liscio. Abbiamo dovuto apportare molti miglioramenti, ma dopo che i test sono stati completati, 5 delle 6 imprese di prova hanno effettivamente tenuto i distributori automatici e li hanno comprati. Questo fu l'inizio della distribuzione della giovane azienda Holm & Laue.

Presto furono assunti anche i primi dipendenti. Prima in officina e poi relativamente presto la nostra collega Ina Fey, che è ancora oggi nell'azienda, per supportarci in ufficio. E anche il nostro collega di vendita di lunga data Volker Biss, che, ancora studente, ha portato i primi abbeveratoi automatici nelle fattorie con la Mercedes di suo padre per installarli.

Nel 1995/96 abbiamo sviluppato l'H&L Joker, che poteva fornire fino a 4 stazioni di bevuta con due contenitori di miscelazione. Questo prodotto ha presto attirato l'attenzione dei rivenditori di macchine agricole.

Da allora, ci siamo evoluti costantemente, abbiamo ricevuto molto incoraggiamento e sostegno, abbiamo superato gli ostacoli e festeggiato i successi. E oggi consegniamo in tutto il mondo. Grazie al supporto dei nostri fantastici dipendenti e dei nostri fedeli partner di distribuzione, possiamo rendere l'allevamento dei vitelli ogni giorno migliore in tutto il mondo. Questo rende molto orgogliosi me e naturalmente tutti i colleghi di Holm & Laue.